“Incontra l’opera”: conferenze spettacolo per i giovani a Macerata e San Ginesio

Gli studenti saranno coinvolti il 5 e il 6 aprile al Teatro Lauro Rossi e il 7 aprile al Teatro Leopardi

Si apre a Macerata una settimana all’insegna di “Incontra l’opera”. Il progetto di formazione di nuovo pubblico dedica tre appuntamenti mattutini riservati agli studenti delle scuole superiori e due serali aperti alla cittadinanza. L’attività di formazione caratterizza il nuovo percorso del Macerata Opera Festival che, da quattro anni, promuove la conoscenza delle opere liriche e della storia del teatro attraverso i nuovi linguaggi. Il progetto riservato alle scuole, diversamente dagli anni passati, ha più fasi strutturate durante l’anno scolastico: la prima con un incontro propedeutico in classe, curato dal segretario artistico Gianfranco Stortoni, la seconda (quella attuale), che prevede la partecipazione alle conferenze-spettacolo tenute da Francesco Micheli in vari teatri della provincia di Macerata, e quindi la terza con la partecipazione ad una delle anteprime in programma a luglio, allo Sferisterio.

“Incontra l’opera” è in programma il 5 e il 6 aprile al Teatro Lauro Rossi di Macerata e il 7 aprile al Teatro Leopardi di San Ginesio. I ragazzi vengono coinvolti nei racconti dei protagonisti delle opere in cartellone – Otello, Norma e Il trovatore – con una parte interattiva, in cui alcuni di loro salgono sul palco ad interpretare la sfida tra Manrico e il Conte di Luna.

Nello stesso periodo lo Sferisterio organizza due serate di Incontra l’opera aperte a tutta la cittadinanza sempre al Teatro Lauro Rossi di Macerata il 6 e il 7 aprile alle 21. La prima serata è promossa dagli Ordini degli Avvocati, dei Dottori Commercialisti, dei Consulenti del Lavoro e dal Collegio dei Geometri, mentre la seconda dalle associazioni di categoria Cna, Coldiretti e Confartigianato. Assieme a Francesco Micheli sono protagonisti dello spettacolo il soprano So Eun Jeon e la pianista Cesarina Compagnoni.

Le due serate sono ad ingresso gratuito e chi vuole si può prenotare dalla home del sito www.sferisterio.it.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments