Salute e benessere: 31 idee per promuovere la ricerca nei servizi socio sanitari

Complessivamente le idee progettuali proposte prevedono investimenti per 67,941 milioni

Sono 31 le idee progettuali, proposte da 220 aziende, per accedere ai 10 milioni di euro di contributi previsti dal bando Por Fesr Marche Asse 1 – Azione 3.1 “Salute e benessere” che promuove la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione nei servizi socio sanitari erogati ai cittadini.

Si è chiusa la prima fase del bando, a cui seguirà la valutazione degli esperti. Quelle ritenute idonee, verranno ammesse alla seconda fase per predisporre i progetti definitivi che andranno realizzati entro 36 mesi. Come previsto dal bando, le 220 imprese del territorio si sono raggruppate in partenariato con strutture sanitarie pubbliche e private, che svolgeranno attività di sperimentazione delle soluzioni proposte, coinvolgendo anche centri di ricerca. Complessivamente le idee progettuali proposte prevedono investimenti per 67,941 milioni e un investimento medio di 2,191 milioni ciascuna.

I 10 milioni di contributi finali verranno erogati in conto capitale per finanziare dispositivi, soluzioni e servizi innovativi, in grado di rispondere alle sfide di maggiore rilevanza sociale. «Il bando offre opportunità, nuove e concrete, per affrontare temi come l’invecchiamento della popolazione e la domanda di salute da parte di cittadini, premiando l’innovazione applicata alla tecnologia e ai servizi – ha sottolineato l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora –, sono sfide che richiedono risorse ingenti, a fronte di disponibilità pubbliche sempre più limitate. La strada da percorrere è quella dell’innovazione che migliori le prestazioni e le adegui alle mutate esigenze di una società in evoluzione, con soluzioni compatibili e sostenibili. Attraverso i fondi Por Fesr, la Regione incentiva la ricerca di strategie innovative e il mondo imprenditoriale sta rispondendo a questa sfida con grande interesse e partecipazione».

Il bando finanzia progetti di ricerca e sperimentazione negli ambiti dei dispositivi medici, medicina personalizzata, promozione della salute, qualità dei servizi. L’obiettivo è quello di far emergere una domanda di innovazione che consenta di aprire nuovi mercati alle imprese del territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments