Celebrazione in onore dei “Maestri del Lavoro”

Intitolato un largo alla memoria di quanti si sono distinti per operosità e buona condotta morale

Inaugurata a Treia, in una zona posta sulla via verso il Santuario del SS. Crocifisso, la targa di intitolazione di un largo dedicato ai “Maestri del Lavoro”. Una folta delegazione di Maestri del Lavoro ha partecipato all’evento che ha visto protagonisti oltre alla cittadinanza, il Sindaco e l’Amministrazione comunale di Treia, i membri del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi ed i rappresentanti – regionali e provinciali – della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia. Presente anche il Parroco, don Gabriele Crucianelli, che ha impartito la solenne benedizione alla nuova Targa.

Dopo il saluto del sindaco Franco Capponi e quello del Console Provinciale di Macerata Maestro del Lavoro Angelo Previati, grato alla città di Treia per aver accolto la proposta di intitolare ai Maestri del Lavoro uno spazio caro ai treiesi, la parola è passata agli alunni dell’Istituto comprensivo “Egisto Paladini” rappresentati dai componenti del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze (Ccrr), Valentina Barone, sindaco del Ccrr e Nicola Coluccini, Presidente della cooperativa scolastica “Uno per tutti, tutti per uno”.

I ragazzi hanno espresso la loro stima per l’operato dei Maestri del Lavoro, definendoli «persone che si sono particolarmente distinte per il loro lavoro e la buona condotta morale, hanno inventato e innovato macchine e metodi di lavoro con nuovi strumenti, hanno migliorato la sicurezza dei luoghi di lavoro e istruito le giovani generazioni».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments