Aborti e neonati morti, orrore in corsia

Il commento all'articolo del 22 aprile di Avvenire sulla vicenda di Reggio Calabria

Proponiamo un articolo tratto dal quotidiano Avvenire del 22 aprile, a firma di Federico Minniti, sugli orrori avvenuti nell’ospedale degli Ospedali riuniti di Reggio Calabria, nel reparto di ginecologia e ostetricia, il principale nosocomio della città sullo stretto. «Quattro medici agli arresti domiciliari, altri sei e un’ostetrica sospesi dalla professione per un anno – scrive Minniti -. Sono vicende terribili quelle che emergono dall’operazione “Mala Sanitas”, avviata su una serie di denunce per la morte di due neonati».

Ascolta il commento all’articolo:

Print Friendly, PDF & Email

Allegati

Comments

comments