Diomede e Maffeo Pantaleoni, i “Carneade” maceratesi

«Carneade! Chi era costui?». La famosa frase che Alessandro Manzoni fa dire a don Abbondio nell’ottavo capitolo de I Promessi Sposi ben potrebbe essere oggi (purtroppo!) parafrasata – specie tra i più giovani – da quanti, transitando in quel tratto delle mura di Macerata tra lo Sferisterio e Rampa Zara, si dovessero soffermare con lo … Leggi tutto Diomede e Maffeo Pantaleoni, i “Carneade” maceratesi