di don Alberico, don Sergio, don André

Come sempre ricordava monsignor Tarcisio Carboni, oltre a quelle marchigiane, la diocesi di Macerata ha una parrocchia anche in Argentina… da circa 50 anni la nostra chiesa locale ha lì una presenza missionaria: 30 anni nella diocesi di Morón e ora da 20 anni in quella di Comodoro Rivadavia. Una presenza che ha coinvolto vari sacerdoti, che hanno regalato una parte della loro vita presbiterale, ma anche vari laici che ci hanno accompagnato con la preghiera, con la loro generosità e alcuni anche visitandoci.

L’oramai imminente visita del vescovo Nazzareno Marconi – dopo quelle di monsignor Cassulo, di monsignor Tonini, le varie di monsignor Carboni e l’ultima , nel 2011, di monsignor Giuliodori – testimonia la continuità dell’impegno missionario della nostra Chiesa locale ed è per noi un motivo di grande gioia. Un padre che visita i suoi figli, un pastore che viene a conoscere e a condividere il lavoro pastorale è qualcosa che tocca il cuore e ci fa sentire, nonostante le migliaia di chilometri di distanza, parte di una stessa famiglia.

Sarà un momento un momento di gioia per le nostre comunità parrocchiali, che si sentiranno accompagnate non solo da noi sacerdoti, ma da tutta una comunità diocesana. L’incontro e il dialogo aiutano a crescere: ascoltare e condividere il camino pastorale della Chiesa maceratese sarà una ricchezza per le nostre giovani comunità della Patagonia, come anche speriamo che la vita di queste giovani comunità rappresenterà una ricchezza per voi. Infine speriamo che la presenza del vescovo Marconi aiuterà noi sacerdoti e le nostre comunità a rinnovare l’entusiasmo di camminare con Cristo, approfondire il desiderio di ascoltare la sua Parola e di crescere nella comunione.

(cliccare sotto per andare alla pagina seguente)

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments