Kerala: grande alluvione nel 2018
raccolta natalizia di offerte

Un’immagine delle inondazioni del Kerala

Per tutto il periodo natalizio in molte parrocchie delle diocesi si è svolta una raccolta di fondi a favore delle popolazioni del Kerala, stato tropicale che si estende lungo la costa sud–occidentale dell’India, dove lo scorso mese di agosto quasi un milione e mezzo di persone sono state costrette ad abbandonare le loro case a seguito di una alluvione provocata da violente piogge monsoniche che hanno portato morte e distruzione.

L’iniziativa, coordinata dalla Caritas diocesana e aperta con un fondo di mille euro messo a disposizione dal vescovo Nazzareno Marconi, si è conclusa a fine gennaio. Le somme raccolte – complessivamente più di trentamila euro – sono state devolute alla diocesi di Punalur, guidata dal vescovo Selvister Ponnumuthan. La Caritas ha individuato tale diocesi in quanto da essa provengono molti degli indiani residenti a Macerata.

Anche se la parte più consistente della somma complessiva è frutto della raccolta attivata dalle parrocchie, non sono mancate le offerte – anche cospicue – arrivate da persone singole e da associazioni, come ad esempio il Sermit di Tolentino.

La stessa comunità indiana di Macerata non ha fatto mancare il proprio contributo.

L’articolo prosegue: cliccare sotto sulla pagina successiva

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments