Un piano di investimenti del valore di oltre 10 miliardi di euro per tecnologie a basse emissioni di carbonio con applicazioni in ambiti diversi è stato varato oggi a Bruxelles. Il Fondo per l’innovazione mira a consentire alle imprese e alle autorità pubbliche di investire oggi nella prossima generazione di tecnologie a basse emissioni e rendere le imprese Ue competitive dal punto di vista tecnologico. Ricadute positive si avranno su molti piani: dalla salute all’edilizia, dall’occupazione ai sistemi di trasporto pubblico. “Sono fatti che seguono le parole”, ha dichiarato il commissario per l’azione per l’energia e il clima Miguel Arias Cañete, a pochissimi mesi “dall’adozione della strategia per un’Europa neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050”. Questa decisione va nel senso della costruzione di “un’economia moderna, competitiva e socialmente giusta per tutti gli europei nello spirito dell’accordo di Parigi”, ancora Cañete. Servono quindi “tecnologie altamente innovative nei settori ad alta intensità energetica, nella cattura, stoccaggio e utilizzo del carbone, nel settore delle energie rinnovabili e nello stoccaggio dell’energia”. Il piano, secondo il commissario, accelererà la transizione verso società moderne e non impattanti sul clima in Europa”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments