Cambiamenti climatici: Club Roma, “entro 2050 migranti potrebbero essere un miliardo”. Cauteruccio (Greenaccord), “emergenza mondiale”

“Senza misure urgenti per contenere i cambiamenti climatici, entro il 2050 i governi mondiali si troveranno a dover far fronte a un miliardo di migranti climatici”. Il calcolo, contenuto in un’analisi del Club di Roma, è stato presentato nel corso del 15° Forum internazionale dell’informaziona ambientale organizzato da Greenaccord onlus e dalla Regione Toscana a San Miniato (Pi). A causare quello che potrebbe essere il più grande esodo della storia dell’uomo è l’incessante riscaldamento globale e gli eventi climatici estremi che sta causando. “Questi eventi – ha ricordato Alfonso Cauteruccio, presidente dell’associazione Greenaccord – dagli anni ’80 ad oggi sono triplicati. Ma inondazioni, tempeste, tifoni o, al contrario, siccità e ondate di calore estreme non sono solo problemi climatici. Hanno, infatti, un impatto sociale enorme sugli esseri umani. E ciò li trasformerà in un’emergenza mondiale che produrrà conflitti, carestie, malattie. Per questo occorre, condividendo quanto affermato dal Club di Roma, affrontare la realtà dei cambiamenti climatici come un rischio esistenziale immediato”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments