Lisa: «Ho scelto il Servizio Civile in Caritas per rendere reale la teoria e crescere da tutti i punti di vista»

Ciao a tutti, sono Lisa e ho 27 anni. Vivo a Macerata e sono una laureanda in Politiche e Programmazione dei Servizi alla Persona, della Facoltà di Giurisprudenza.

Ho scelto il Servizio Civile in Caritas perché avevo voglia di fare un’esperienza che mi permettesse di stare a contatto con le persone e di lavorare con e per loro. Il progetto a cui partecipo è  “Integra  Marche”, proposto dalla Caritas Diocesana di Macerata, che si svolge presso l’Associazione Centro di Ascolto e Prima Accoglienza di Via Zara e riserva una particolare attenzione alle persone in difficoltà e in situazioni di disagio,  proponendo delle soluzioni individualizzate per uscire da tali condizioni. Inoltre, si propongono corsi di lingua italiana, per favorire l’integrazione degli ospiti stranieri del Centro e per gli stranieri residenti nel territorio.

Durante questo periodo di Servizio avrò anche la possibilità di prendere parte a due progetti riservati ai ragazzi ospiti del Centro d’Ascolto e di Prima Accoglienza proposti dal Centro stesso: il primo è un laboratorio di scultura dal titolo “Mani che parlano” in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico “Cantalamessa” di Macerata, ed il secondo è un laboratorio teatrale incentrato sulle emozioni raccontate attraverso le opere di Shakespeare.

L’augurio che mi faccio per quest’anno di Servizio Civile, è di poter approfondire ulteriormente gli aspetti che ho trattato nei miei studi universitari e di poter crescere sotto tutti i punti di vista.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments