Un valore economico generato (ricavi) dalla gestione ordinaria dell’associazione di 4.641.591,10 euro; 4.282.167,12 euro è il valore economico distribuito, mentre quello trattenuto è di 359.423,98 euro. Questi i dati del bilancio consolidato dell’Azione Cattolica italiana contenuto nel primo “Bilancio di sostenibilità” dell’associazione (anno 2018), presentato questo pomeriggio a Roma. Il valore economico generato, spiega il report, dipende in larga misura dai ricavi derivanti dall’adesione dei soci (85%). Il valore economico distribuito è ripartito principalmente tra i costi operativi (28%) e la retribuzione dei dipendenti (37%), costi che riguardano attività che permettono il funzionamento della struttura associativa e lo svolgimento delle diverse iniziative, e la stampa associativa (12%), strumento capillare a servizio di tutti i soci e non solo. Il valore economico trattenuto è la differenza tra il valore economico generato e quello distribuito. Le iniziative nazionali si autosostengono, in quanto i ricavi sono superiori ai costi. Importante l’attenzione all’ambiente con la stampa di pagine ridotta al minimo necessario, l’utilizzo di carta riciclabile, la sostituzione in corso di tutta l’illuminazione con lampadine a led a risparmio energetico e la trasmissione alle nuove generazioni di una politica di rispetto del creato. Oltre che sui canali comunicativi tradizionali, l’Ac è presente anche su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments