Solo un chilometro di distanza. Abbiamo vissuto un bel lunedì di fraternità noi tre preti, andando a vedere alcune bellezze naturali del luogo.

Puerto Madryn infatti è conosciuto in tutta l’Argentina come un luogo di vacanza, dove sbarcano le crociere. Quello che impressiona e che spiega molto della vita e della mentalità della gente di qui è che partendo dalle baracche più povere dell’ultima periferia, immerse nel fango quando piove e nella polvere quando c’è il sole, basta percorrere meno di due km e ci si trova sulla costa, fra gli alberghi dei turisti.

In poco più di un km da un barrio del Terzo mondo al centro di Porto Recanati, dalla fame al lusso e al consumismo di élite. Questo spiega la rabbia dei poveri, la loro voglia di arrivare ai soldi a qualunque costo, la prostituzione, lo spaccio di droga, la delinquenza. Questo spiega anche la fatica di annunciare la fede a questa gente “abbagliata” dai miti del successo mondano, tanto vicino eppure tanto, in pratica, irraggiungibile.

Questo spiega anche il successo delle Sette, qui tanto diffuse, perché promettono a chi vi entra, con l’aiuto di Dio, il miracolo del successo, della ricchezza, del benessere. Qui la gente entra nelle sette con lo stesso animo con cui giocano al lotto i pochi pesos che hanno.

Comprendiamo la fatica dei nostri missionari, molto vicina alla nostra, che in Occidente combattiamo la stessa battaglia contro la promessa di un “paradiso terrestre” garantito dal denaro.

Da due giorni ad esempio manca l’acqua, perché le piogge hanno intorbidato le acque del fiume e intasato i filtri del potabilizzatore. Ma l’acqua manca qui nel barrio, dove stiamo insieme ai poveri; le riserve invece garantiscono acqua alla zona degli alberghi cinque stelle, anche per le fontane e le piscine.

Se questo mi fa arrabbiare, figuratevi lo stato d’animo di chi vive qui da sempre. La nostra giornata di fraternità l’abbiamo continuata andando a Punta Tombo, che per le misure dei viaggi patagonici è vicina, sono “solo” 200 km di asfalto più 20 di sterrato. Il tutto con un totale di meno di 10 curve!

Il viaggio valeva la pena. È una costa bellissima, sferzata da un vento costante come qui è normale, ma dove vanno a nidificare i pinguini. Ne abbiamo visti molti, anche se la maggioranza sono già ripartiti con i piccoli verso altri lidi.

La bellezza della natura fa risaltare ancora di più le storture della società umana. La natura come appare quando è incontaminata dal nostro peccato è armonia, solidarietà, aiuto dei deboli, canto di lode al Creatore: Laudato sii.

 

Print Friendly, PDF & Email

Allegati

Comments

comments