Servizio Civile in Caritas. Paul: «È il mio contributo al processo di integrazione e inclusione»

Ciao, mi chiamo Paul e ho 23 anni. Sono uno studente dell’università di Macerata e frequento l’ultimo anno del corso di “Mediazione Linguistica”. Ho deciso di prendere parte al Servizio Civile perché ero interessato al progetto “Integra Marche”, proposto dalla Caritas diocesana di Macerata.

Quest’anno avrò l’opportunità di rendermi utile per gli altri in maniera concreta grazie ai servizi che offre il Centro di Ascolto e di Prima Accoglienza, sito in via Zara. I servizi che vengono proposti sono indirizzati ai richiedenti asilo, agli immigrati e a tutte quelle persone che si trovano sul nostro territorio in una condizione di disagio. L’attività del Centro che secondo me agevola in maniera significativa l’integrazione, è il corso di lingua italiana, importante perché fornisce alle persone che lo frequentano una buona base d’italiano che permetterà loro di rapportarsi meglio nella quotidianità, con le persone ed i servizi.

Spero che questo percorso, sia un’occasione per poter dare il mio contributo e aiutare concretamente il processo di integrazione e inclusione di molte persone nella nostra comunità.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments