Treia, a Chiesanuova svelato il quadro sulla Crocifissione realizzato dal parroco

L'opera è stata dipinta da don Peter Paul Sultana: si tratta di una riproduzione di un'opera che Kiko Argüello, fondatore del Cammino Neocatecumenale

Svelato durante la Lectio quaresimale a Chiesanuova di Treia il dipinto della Crocifissione realizzato dal parroco don Peter Paul Sultana. Un quadro della grandezza di 3×3 metri posizionato in una sala poco distante dalla chiesa inagibile dopo il terremoto del 2016 (leggi qui).

Si tratta di una riproduzione di un’opera che Kiko Argüello, fondatore del Cammino Neocatecumenale, ha realizzato insieme alla sua équipe a Scandicci, come spiegato dallo stesso parroco: «Sono stato autorizzato alla realizzazione – ha spiegato don Peter -, si tratta di un invito alla preghiera e rappresenta un po’ il ponte tra Oriente e Occidente che Kiko sta cercando di creare attraverso il fondamento teologico delle immagini sacre. Ciò con colori un po’ più vivaci e una interpretazione più moderna».

Gremita la sala, con i fedeli che si sono a lungo trattenuti dopo la preghiera per vedere da vicino e fotografare il dipinto: «La ragione di questa immagine è nel suo contenuto di fede – ha aggiunto don Peter -, Cristo che ci ama in modo fenomenale, così che le sua braccia, disegnate in modo sproporzionato e in un abbraccio aperto, possano accoglierci». È soddisfatto il parroco anche per l’alta partecipazione: «Sono contento che ci sia stata questa accoglienza».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments