Montecassiano. Taglio del nastro per il campetto in erba sintetica a Sant’Egidio

È stato inaugurato il campetto in erba sintetica a Sant’Egidio. Si tratta dell’ultimo (in termini temporali) lavoro realizzato per potenziare il polo ricreativo dell’ex scuola che si va ad integrare con le attività svolte dall’Acli. L’intervento ha comportato una spesa di circa 80.000 euro.

«Abbiamo realizzato – ha spiegato il sindaco Leonardo Catena – un nuovo campetto nello spazio retrostante la chiesa e l’ex scuola perché vogliamo che quel luogo diventi il fulcro della vita della comunità di Sant’Egidio. Dopo l’intervento di riqualificazione della Chiesa dello scorso anno, la prima riaperta dopo il sisma in tutta la diocesi di Macerata, abbiamo deciso di fare diventare questi spazio un polo ricreativo importante per Sant’Egidio non solo per fare sport ma come luogo di aggregazione. Sarà l’Acli a gestirlo per promuove molteplici attività. Sono sicuro che sia una scelta vincente per il futuro di una frazione piuttosto disgregata. Cerchiamo di ricostruire una comunità più unita fra i due quartieri e le Piane di Potenza. A tal proposito dopo la riqualificazione dei marciapiedi in via La Pira, i prossimi interventi per la frazione saranno la riqualificazione di via del Molino e la realizzazione della bretella di collegamento fra via Marchetti e la strada Fontanelle». Nel Piano particolareggiato è poi prevista anche la realizzazione di una nuova viabilità e di nuovi parcheggi vicino al nuovo campetto.

Il sindaco ha quindi ringraziato i rappresentanti del circolo Acli per la bella collaborazione e l’impegno preso nella gestione del campetto. Ma i ringraziamenti sono stati estesi anche al parroco Don Pierandrea e a Fra Mauro, alle imprese, ai progettisti e direttori dei lavori, l’ingegnere Tartabini e l’architetto Zippilli.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments