Un bel week-end di atletica per le finali nazionali dei Campionati italiani assoluti per società, con cinque squadre marchigiane impegnate su diversi fronti. Il miglior risultato arriva grazie all’Atletica Avis Macerata, che con la formazione femminile si piazza settima nella Finale Argento di Imola (Bologna), la seconda per importanza nel panorama tricolore, confermando quindi la permanenza nella serie anche per la prossima stagione. A livello individuale in evidenza la pesarese Eleonora Vandi, che vince gli 800 metri in 2’04”54 dopo il secondo posto sui 400 con 55”92, e poi è seconda anche nella 4×400 di chiusura insieme Letizia Lare Lantone, Samira Amadel e alla sorella Elisabetta Vandi in 3’44”89. Brilla anche Ilaria Piottoli, terza sui 3000 siepi in 11’00”85, mentre conquistano un ottimo quarto posto Sara Porfiri nei 100 ostacoli in 14”36 (+2.3) e Isabella Di Benedetto con 48.85 nel martello.
Le donne del Team Atletica Marche, il club nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia, saranno ancora in Finale Bronzo per la prossima stagione. A Orvieto (Terni) si confermano con l’ottava posizione in classifica e una serie di belle prestazioni a cominciare dal successo della 16enne sangiorgese Martina Cuccù nei 100 ostacoli, con il nuovo record regionale under 20 in 14”07 (-0.8), che poi è terza nel lungo con 5.66 (+1.6). Vince anche la sambenedettese Enrica Cipolloni con 1.82 nell’alto, mentre è terza nei 400 ostacoli l’osimana Angelica Ghergo all’esordio stagionale in 1’03”74. Applausi per la sangiorgese Greta Rastelli, quarta con il personale di 12”11 (+0.4) sui 100 metri. Sempre a Orvieto, al maschile, nona l’Atletica Avis Macerata con due affermazioni individuali di Giovanni Faloci: 60.51 nel disco e 16.43 nel peso, ma si impone anche Nicola Cesca sui 110 ostacoli in 15”04 (-1.6). Nel lungo secondo Jacopo Tasso con 6.91 (+1.9), terzo il giavellottista Alessio Floridi che spedisce l’attrezzo 56.87.
A La Spezia, nella Finale B, nona la squadra femminile dell’Atletica Fabriano. La martellista Sara Zuccaro, campionessa italiana juniores, domina la gara con 53.39. Nel giavellotto seconda Gaia Ruggeri che si migliora a 39.87, stesso piazzamento per Chiara Capezzone sui 5000 in 18’34”85 e per Camilla Gatti con il record regionale juniores di 23’51”01 nei 5000 di marcia. Sulla pedana del lungo terza Martina Ruggeri che salta 5.55 (+1.6), due volte terza Irene Rinaldi con 11.71 nel peso e 40.19 nel disco. Gli uomini del Team Atletica Marche sono invece undicesimi, ma riescono a centrare tre vittorie nei lanci. Ancora un progresso del 18enne sangiorgese Giorgio Olivieri, che si porta a 67.59 con il martello senior. Quasi due metri in più rispetto alla sua misura dell’anno scorso, per avvicinarsi alla migliore prestazione italiana juniores di Giovanni Sanguin (69,74 nel 1988) dopo il primato nazionale di categoria realizzato a Rieti (79.23 con l’attrezzo da 6 kg). Nel peso Lorenzo Del Gatto con 18.54 ritocca di nuovo il personale all’aperto e nel disco Gabriele Rossi Sabatini prevale con 50.43, mentre il giavellottista Cristian Teasa lancia 56.51 ed è secondo.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments