Macerata, Scuola San Giuseppe: il 22 giugno si festeggia la chiusura dell’anno scolastico

Saranno presenti alla Festa il Presidente del Consorzio di Bonifica delle Marche, l’Avv Claudio Netti ed il Prof. Luca Bracchetti della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università di Camerino

Il progetto “We are Drops” è stato presentato durante la festa dello scorso anno è un progetto a cui artisti e scienziati da tutte le parti del mondo hanno lavorato insieme ai bambini di altre città per generare amore, stupore e consapevolezza in gocce piccole e grandi, per preservare e proteggere l’elemento Acqua nella sua bellezza e salubrità. Ora anche a Macerata, grazie alla collaborazione con l’artista Giuseppe La Spada è stata realizzata una storia e un video, “The five saviours of the sea”, da loro ideato e scritto e realizzato grazie alla collaborazione dell’artista Giuseppe La Spada e della illustratrice Cecilia Gordigiani e dei loro insegnanti.

Una storia semplice, di denuncia e speranza, di impegno e collaborazione tra uomo e natura per un futuro non più nero e triste ma pieno di speranza e colori. Tutti i bambini hanno partecipato alla realizzazione del video e della storia, dai piccoli dell’Infanzia ai grandi delle medie, ogni docente ha lavorato al fianco degli esperti per contribuire con le proprie competenze perchè tutti avessero la possibilità di approfondire, capire, prendere coscienza del problema dell’inquinamento dei nostri mari ed impegnarsi, loro per primi, per cambiare le cose.

Un tema affrontato in ogni materia, in ogni progetto o laboratorio svolto, capace di coinvolgere più aspetti del sapere e della conoscenza dalle arti figurative alla musica, passando per scienze ed italiano, tutti approcci visti come validi strumenti per ricordare a tutti noi cosa sta accadendo come la scienza ci ricorda e ci dimostra.

Saranno presenti alla Festa il Presidente del Consorzio di Bonifica delle Marche, l’Avv Claudio Netti ed il Prof. Luca Bracchetti della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università di Camerino.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments