Dal 5 al 7 luglio un programma di eventi per celebrare l’arrivo della delegazione della città legata al Capoluogo dal patto di amicizia firmato nel 2016.

Saranno due giorni di eventi dedicati all’arte, alla tradizione, al talento nel segno dell’amicizia ormai consolidata tra le città di Taicang e Macerata. Fervono i preparativi per il “Taicang Festival” in programma a Macerata dal 5 al 7 luglio grazie alla collaborazione tra Comune di Macerata e Associazione Via Soccer. Per la prima volta una delegazione composta di 13 artisti e 6 fotografi porterà a Macerata i migliori talenti della cultura cinese selezionati accuratamente dall’amministrazione della città legata al Capoluogo da un patto di amicizia e scambio firmato il 28 gennaio 2016.

 “È il tempo di restituire la festa che Taicang ha dedicato a Macerata ad aprile Ritroviamoci con entusiasmo in piazza con tutta la città e le associazioni. Sarà l’occasione per raccontare la bellezza dell’amicizia che cresce”, è l’invito del sindaco Romano Carancini che già ad aprile ha rappresentato la città di Macerata al Taicang Festival dove il Macerata Opera Festival, i Pistacoppi, l’alberghiero di Cingoli, le scuole di Macerata hanno potuto presentare le proprie eccellenze. “Benvenuti ai nostri amici di Taicang – è il saluto dell’assessore alla Cultura Stefania Monteverde – Festeggiamo la nostra amicizia nata nel 2016 sulle orme di padre Matteo Ricci. È una festa con la città di Macerata e con tutta la Marca Maceratese. Abbiamo invitato i Comuni per far conoscere MaMa a Taicang. Sulla via della conoscenza crescono sempre nuove opportunità per tutti”.
Venerdì 5 luglio, durante la mattinata, i fotografi cinesi verranno guidati dai membri del Circolo fotografico della Provincia di Macerata in un photowalking per immortalare piazze, vie monumenti e palazzi della città.
Nel pomeriggio, alle 17, nella Galleria degli Antichi Forni via al festival con la cerimonia di apertura, durante la quale verranno presentati i progetti nel settore dell’istruzione, dello sport, dell’ architettutura, dell’agraria e della fotografia che vedono in sinergia le due città. L’inaugurazione coinciderà con il taglio del nastro della mostra fotografica “This is
Taicang” con le opere dei fotografi provenienti da Taicang. All’evento, che verrà impreziosito dalle dimostrazioni di cerimonia del tè a cura di Li Hai Yan e di calligrafia cinese con Wang Si Fei, sono stati invitati gli amministratori di Mama (Marca Maceratese), il progetto che vede insieme tutti i Comuni della Provincia per la promozione turistica
integrata del territorio. L’intento è instaurare relazioni con i professionisti cinesi per la realizzazione di tour fotografici che raccontino alla Cina la bellezza del territorio della Marca Maceratese. Durante la cerimonia inoltre chi vorrà potrà indossare gli abiti e provare il tipico trucco degli artisti dell’Opera cinese.
Alle 20 in Piazza Battisti, “Macerata e Taicang amiche nelle arti”, spettacolo con esibizioni di canto con il talento Jin Yu Ling, opera con Jin E e Zhou Jibing, Chinese Kun Opera con Zhi Qiaohong e Pan Yiwen, Kung fu con Wu Jianrong e Shen Baofa, danze popolari con il gruppo composto da Yi Yan, Chen Jing, Shao Mingdi, ZhouYanan, folk story e
moda con il gruppo di abiti tradizionali Qipao. Lo spettacolo, introdotto dall’esibizione del gruppo folkloristico Li Pistacoppi si concluderà con arie liriche cinesi e italiane con il tenore Augusto Celsi e il baritono Zhao Zhenyu accompagnati dal maestro Adamo Angeletti.
Il 6 luglio il gruppo verrà guidato ad una visita dei luoghi della cultura cittadini. Dallo Sferisterio, alla Scuola Civica di Musica fino al pranzo in un’azienda vitivinicola locale. La sera, alle 21, “Incontro di tradizioni” alla 34^ rievocazione storica della Trebbiatura in collaborazione con Pro Loco di Piediripa, nella splendida location di Villa Lucangeli. Il
lungo week end dedicato a Taicang si chiuderà domenica 7 luglio alle 14 con un abbraccio virtuale tra le due città in piazza della Libertà dove le famiglie maceratesi che vorranno partecipare verranno ritratte in compagnia della delegazione di ritorno a Taicang.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments