Calcio giovanile, accordo tra Robur e Maceratese per le categorie Juniores e Allievi

In virtù dell’accordo si sottointende anche un gentlemen agreement tra Robur e Maceratese in riferimento ad altre ipotetiche situazioni di tesserati di entrambe le società, per tutte le categorie del settore giovanile e scuola calcio

Si torna all’antico. La Robur che rappresenta a Macerata l’esperienza di pedagogia sportiva più longeva e fruttuosa e la Maceratese che è finalmente rinata e rappresenta la possibilità di riuscita calcistica più vicina ai giovani.
Le due associazioni si accordano per collaborare nelle categorie Juniores e Allievi. A partire dalla prossima stagione la Maceratese si impegna a gestire una sola squadra juniores che andrà a rappresentare la migliore offerta ai giovani delle due realtà e del panorama calcistico cittadino.

Attraverso il suo presidente Simone Borgogna, la Robur si impegna a facilitare in ogni modo il passaggio alla Maceratese dei giocatori che saranno selezionati ad inizio stagione e a garantire l’esperienza calcistica nella categoria juniores a tutti quanti non saranno inseriti nella prima rosa, nonché a garantire la continuità dell’esperienza a tutti quei giovani che non sono immediatamente interessati ad un consistente impegno calcistico che si muova verso il professionismo; fermo restando comunque l’apertura ad una revisione degli organici delle due squadre nella sessione invernale. La medesima modalità potrebbe estendersi anche alla Categoria Allievi a partire dalla stagione 2020/2021, a condizione che sia garantita l’esistenza di questa categoria in entrambe le società.

La Maceratese, per firma del presidente Alberto Crocioni, si impegna a sostenere la Robur in termini di giocatori (veicolare un numero congruo per la formazione di una squadra), strutture sportive (Campo della Vittoria o Stadio Villa Potenza), materiali tecnici (2 mute da gioco e materiale vario per allenamento), costi di gestione (nessuna richiesta economica), al fine di offrire continuità e qualità al progetto educativo centrato sullo Sport in Oratorio.
Le due associazioni si impegnano a condividere eventi sociali, eventi sportivi, notizie sportive, che esprimano la convergenza tra le due realtà in modo da apparire unificate.

In virtù dell’accordo si sottointende anche un gentlemen agreement tra Robur e Maceratese in riferimento ad altre ipotetiche situazioni di tesserati di entrambe le società, per tutte le categorie del settore giovanile e scuola calcio. È bene precisare che la juniores bianconera dopo un anno sabbatico si presenterà al via come punto di riferimento di una scuola calcio riconosciuta e che metterà in campo almeno una squadra su tutte le categorie, compreso il settore giovanile, ovvero giovanissimi e allievi. Infine è rilevante sottolineare che la Robur anche per l’anno appena concluso si pregia di rappresentare la scuola calcio col più alto numero di tesserati della provincia: circa 200 da piccoli amici ad esordienti.

Da sinistra, il presidente Alberto Crocioni, don Flaviano D’Ercoli e il presidente Simone Borgogna
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments