Action Day e Presidio acquatico 2019: si è riunito il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza

Nel corso dell’incontro il Prefetto Iolanda Rolli, sulla scia dei positivi risultati già conseguiti lo scorso anno e conformemente alle recenti direttive, ha sottolineato l’importanza delle attività di prevenzione e contrasto del fenomeno attraverso sinergie sempre più strette tra gli attori coinvolti

Si è riunito ieri il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per una disamina delle iniziative già attuate e di quelle da intraprendere alla luce della direttiva del Ministro dell’Interno e delle indicazioni ministeriali sull’Action Day, finalizzate a implementare l’azione di contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. Nel corso dell’incontro il Prefetto Iolanda Rolli, sulla scia dei positivi risultati già conseguiti lo scorso anno e conformemente alle recenti direttive, ha sottolineato l’importanza delle attività di prevenzione e contrasto del fenomeno attraverso sinergie sempre più strette tra gli attori coinvolti.

In particolare è stato disposto il potenziamento dei servizi interforze attraverso piani di intervento operativi che garantiscano un controllo degli arenili e delle strade di accesso con il coinvolgimento delle polizie locali, istituzionalmente competenti alla verifica dell’osservanza delle prescrizioni in tema di commercio, e della Polizia Postale mediante specifici controlli sul Web. Nell’occasione, si è preso atto della Convenzione del Presidio Acquatico tra l’Amministrazione dell’Interno ed i Comuni di Civitanova Marche, Porto Recanati e Potenza Picena, finalizzato all’istituzione, ad opera del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, di un “presidio di salvamento acquatico” ubicato sull’arenile ricadente nel territorio del Comune di Potenza Picena.

La finalità di tale strumento è quella di assicurare un più elevato livello di sicurezza a beneficio di tutti i cittadini che, nel corso di questa stagione estiva, affolleranno il litorale della provincia. Inoltre, l’accordo rappresenta un’importante espressione delle possibili efficaci sinergie tra le Amministrazioni dello Stato, gli Enti Locali e le istituzioni private.
L’intesa prevede in particolare che il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, con proprio personale abilitato al salvamento acquatico e con propri mezzi ed attrezzature, predisponga un servizio atto a garantire un più elevato livello di sicurezza nella balneazione sui litorali non assentiti in concessione dei comuni di Potenza Picena, Civitanova Marche e Porto Recanati

Il servizio, che durerà fino al 30 settembre p.v., è stato reso possibile anche grazie al contributo finanziario dei Comuni interessati nonché alla collaborazione dell’Associazione Barracuda concessionaria del tratto di arenile sul quale verrà ubicato il presidio acquatico.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments