Porto Recanati, il quartiere Scossicci del Sole al Palio dei Palii

L'evento di Cerreto D’Esi concluderà l’81ª Festa dell’Uva domenica 15 settembre

Domenica 15 settembre, la ciurma vincitrice del Palio Storico di San Giovanni parteciperà alla prima edizione del Palio dei Palii a Cerreto D’Esi, evento che concluderà l’81a Festa dell’Uva. Una nuova sfida attende la ciurma del quartiere Scossicci Del Sole, vincitrice del venticinquesimo Palio Storico di San Giovanni, che domenica 15 settembre proverà a conquistare il primo Palio dei Palii di Cerreto D’Esi, a conclusione dell’81a Festa dell’Uva. A contendere il trofeo agli sciabbegotti portorecanatesi saranno i trionfatori del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano, della Corsa della Spada di Camerino, della Corsa delle Botti di Costacciaro e una rappresentativa locale.

Una gara impegnativa vedrà competere le cinque squadre, ciascuna composta da sei atleti: quattro corridori, divisi in coppie, che dovranno percorrere due volte la strada che costeggia le mura castellane – ciascun giro è di 750 metri – e due pigiatori. I corridori dovranno trasportare una pergola in legno della lunghezza di tre metri e due secchi, che serviranno prima per contenere l’uva da trasformare in mosto e poi il mosto stesso da portare al traguardo. A primeggiare sarà la compagine che otterrà il punteggio più alto, determinato dalla somma tra due classifiche: quella relativa al tempo impiegato per percorrere i due giri delle mura e quella basata sulla quantità di mosto portato all’arrivo.

Una dinamica simile al Palio portorecanatese che non è casuale: come rivela il presidente dell’Ente Palio Italo Canaletti, «il Presidente della Pro Loco di Cerreto D’Esi trascorre le vacanze a Porto Recanati ed è un grande estimatore del nostro Palio, da questo è nato tutto». «Siamo felici – prosegue – che il Palio Storico di San Giovanni susciti interesse e ammirazione nel territorio al di là dei confini cittadini, e siamo orgogliosi di partecipare all’edizione inaugurale del Palio dei Palii». Un’occasione, questa, «per intrecciare nuove relazioni, aprire a nuove collaborazioni e per far conoscere un evento unico qual è la corsa delle ciurme, fatta di tanta fatica, sacrificio e spirito di squadra», conclude Canaletti.

Gli sciabbegotti del quartiere Scossicci Del Sole non saranno soli, perché un intero pullman partirà da Porto Recanati alla volta di Cerreto D’Esi: la delegazione sarà capitanata dal sindaco Roberto Mozzicafreddo, al quale si uniranno membri dell’Ente Palio e numerosi figuranti. Il Palio dei Palii, infatti, sarà preceduto da una sfilata che oltre a musici, giocolieri e sbandieratori coinvolgerà uomini e donne in costume d’epoca di tutte e cinque le manifestazioni sfidanti, purtannare e portolotti compresi. Il pubblico, che si spera numeroso, sarà accompagnato alla scoperta delle tradizioni, delle caratteristiche e di curiosità riguardanti ciascuna delle città presenti.

Lunedì 23 settembre, infine, si rinnoverà un appuntamento diventato ormai una tradizione: i componenti del comitato tecnico, i giudici e i ragazzi delle ciurme si ritroveranno per rivedere la corsa del Palio; l’obiettivo è quello di migliorare insieme e guardare all’edizione del 2020.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments