Maceratese, l’Eccellenza rimane un sogno: respinto il ricorso per «inammissibilità»

Domenica all'Helvia Recina arriva l'Aurora Treia, anch'essa a punteggio pieno, per la terza giornata del Campionato di Promozione

È finito alle 22 di lunedì sera il sogno dell’Eccellenza per la SS Maceratese 1922. Respinto per «inammissibilità» dal Tribunale di Ancona il ricorso presentato dall’avvocato Giancarlo Giulianelli per conto della società guidata dal presidente Alberto Crocioni per accedere alla categoria superiore. Confermato, dunque, il ripescaggio dell’Azzurra Colli dopo la rinuncia della Pergolese.

In una nota, la società ha poi confermato la notizia del mancato ripescaggio. Nei prossimi giorni il club biancorosso farà sapere se intende appellarsi alla sentenza presso organi preposti.

Non cambia nulla rispetto al Campionato di Promozione in corso dove la Maceratese si trova in testa alla classifica dopo le due vittorie ottenute in casa per 3-1 contro il Chiesanuova e per 1-0 sul campo dell’Atletico Centobuchi. Finito il sogno si torna alla realtà con il doppio test treiese: mercoledì la sfida di Coppa ancora con il Chiesanuova (ore 18.30), mentre domenica per la terza giornata di campionato, sempre all’Helvia Recina, arriva l’Aurora Treia (ore 15), anch’essa a punteggio pieno.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments