Venerdì 27 settembre le Organizzazioni Sindacali dei Pensionati SPICGIL FNP-CISL e UILP il Direttore dell’Area Vasta 3 Alessandro Maccioni e la Direttrice del Distretto sanitario di Macerata Giovanna Faccenda si sono riunite per fare il punto sulla riorganizzazione generale dei servizi socio sanitari di San Ginesio. Questo incontro fa seguito all’Assemblea Pubblica tenutasi il 25 luglio scorso sempre a San Ginesio con la cittadinanza. La popolazione si lamentava della riorganizzazione del servizio infermieristico che rischiava di ridursi ulteriormente e chiedeva notizie sulle sorti dell’ex RSA lesionata dal sisma e quindi inagibile. Si chiedeva pertanto se quanto deciso nel verbale di riunione del comitato dei sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale XVI del 2017 circa l’ipotesi di realizzare 20 posti letto di RSA, più 20 posti letto di residenza protetta, più 8 posti di centro diurno, fosse ancora un obiettivo realizzabile.

I cittadini si lamentavano inoltre di alcuni servizi ambulatoriali ridotti e in qualche caso tolti. Mantenendo l’impegno con la popolazione, le sigle sindacali hanno chiesto quali fossero le decisioni e gli eventuali atti riguardanti quel territorio: Il direttore Maccioni ha fornito una relazione sottoscritta circa il programma di ricostruzione della RSA di San Ginesio all’interno del piano delle opere pubbliche previste e finanziate dal piano di ricostruzione post sisma. Il direttore prevede che tra scadenza del bando, progetto, progetto esecutivo, gara per affido lavori, l’inizio degli stessi possa avvenirne entro dicembre 2020 con una spesa complessiva prevista di 5.952.424,41 euro. Inoltre gli 800.000 donati dalla Croce Rossa, aggiunge, saranno utilizzati per la realizzazione del PUA (Punto Unico D’accesso) al piano superiore dell’attuale distretto.

La Dott.sa Faccenda in riferimento alla carenza dei servizi, si è impegnata, in considerazione della scarsità dei medici, all’aumento della presenza degli specialisti già da gennaio 2020. Le sigle sindacali hanno così preso atto con soddisfazione delle decisioni e scelte intraprese e promuoveranno nei prossimi giorni un’assemblea cittadina, sempre a San Ginesio, per portare a conoscenza i dettagli delle proposte che saranno esposte ed articolate grazie alla partecipazione diretta del dott. Maccioni e dalla dott.ssa Faccenda, che hanno confermato la loro presenza insieme alle organizzazioni
sindacali unitari dei pensionati.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments