Appignano, al via la 17esima edizione di Leguminaria

La manifestazione è in programma dal 18 al 20 ottobre

Il 18, 19 e 20 ottobre torna per il 17esimo anno consecutivo Leguminaria, la manifestazione culturale ed eno-gastronomica fiore all’occhiello delle Marche, che porta ad Appignano di Macerata visitatori da tutta Italia e da tutta Europa. Diciassette anni di successi, diciassette anni di grandi soddisfazioni: grazie al lavoro congiunto di Pro Loco e Comune si è potuto veicolare il valore di piatti spesso considerati poveri, ma in realtà ricchissimi di proprietà nutritive e di gusto. E questa è l’edizione delle certezze: il 2019 è l’anno adatto, il terzo della Pro Loco a guida Mariella Carnevali e il primo che vede Mariano Calamita come sindaco, per consolidare il lavoro pregresso e farlo diventare un trampolino di lancio capace di dare nuovo slancio alle prossime edizioni.

Leguminaria è quindi un evento che si è evoluto nel corso del tempo, fino ad ospitare il Concorso nazionale denominato “CeramicAppignano” (siamo ormai alla quinta edizione), la Mostra d’arte allestita con le opere realizzate dagli artisti ed il Convegno ad essa legato, organizzati grazie alla collaborazione con il dott. Matteo Zauli, direttore del Museo Zauli di Faenza. Torna per la quarta edizione di BorgoCeramica, una serie di Laboratori ed eventi organizzati dalla Mav, la scuola di Ceramica di Appignano. Ai più piccolini ancora una volta sarà dedicata Legumilandia, un’intera Cantina tutta per loro. Restano i punti fermi della manifestazione: gli assaggi di legumi serviti nelle cocce tradizionali che da 500 anni compaiono sulle tavole degli appignanesi, insieme al Rosso Piceno della Cantina Fattoria Forano, in un clima accogliente e allegro.

Ovviamente, e va sottolineato, tutto questo può essere realizzato grazie appunto al lavoro dei volontari della Pro Loco, dell’Amministrazione comunale e degli sponsor. Anche per il 2019 il main sponsor di Leguminaria resta l’azienda Giessegi. Un ringraziamento va anche a tutte le associazioni coinvolte: I Legumi di Appignano, Uniauser, Mav – Maestri Vasai Appignanesi, Gli Stronati e Mirror asd Sport. Ma come funziona Leguminaria? Si mangia nelle cantine (quindi pioggia e freddo non ci spaventano) decorate per l’occasione, seduti al tavolo e serviti dai camerieri nel costume tipico.
 Anche in questo 2019, e vogliamo sottolinearlo, l’entrata al Paese è gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments