B entornati alla rubrica sportiva dedicata alla Serie A di Calcio a Cinque del Csi Macerata! Il Piediripa, la scorsa settimana, ha sconfitto la Vis Concordia Morrovalle nella gara che si è giocata presso la struttura coperta dei Ludi di Apollo, nel corso del secondo turno del campionato. Inoltre, sempre durante la settimana che si è appena conclusa, è incominciata anche la Serie B.

A differenza degli scorsi anni, in cui c’erano due gironi, il campionato cadetto presenta solamente un girone unico di quattordici squadre, tra le quali troviamo alcune vecchie conoscenze del calcetto maceratese. Sono due, tra le formazioni partecipanti alla Serie B, quelle che catturano l’attenzione, per storia e blasone: il Sambucheto, che torna nel circuito del Csi dopo un anno d’inattività e dopo aver sfiorato la vittoria del titolo provinciale nel 2017 ed il Visso, vincitore della Serie A 2015-16, ritiratosi dall’attività sportiva in seguito agli eventi sismici dell’autunno del 2016.

Passiamo ora alla cronaca della partita. Il Piediripa parte meglio rispetto alla Vis Concordia Morrovalle e trova subito la via del goal, aprendo le danze agli albori della gara grazie alla rete di Baraboglia. La marcatura ha però il merito di spronare i morrovallesi, che reagiscono ottimamente: Renzi scheggia il palo da posizione defilata e la sfera finisce sui piedi di Ferrini, che segna indisturbato. Gli ospiti, stimolati dal goal, continuano ad attaccare, guadagnandosi un rigore che viene insaccato da Renzi. Il vantaggio della Vis Concordia Morrovalle ha però vita breve e la replica dei padroni di casa passa per i piedi di Ferretti Lorenzo, autore del pari momentaneo. I morrovallesi accusano il contraccolpo psicologico ma l’espulsione temporanea di Compagnucci, capitano del Piediripa, li favorisce e permette loro di gestire meglio il match e di tornare nuovamente in vantaggio con Campetelli. Un’altra espulsione temporanea, stavolta di Petruzzelli, tra l’altro ex giocatore piediripense, agevola i locali, con Ferretti Lorenzo che livella di nuovo il punteggio. Il primo tempo si chiude senza ulteriori sussulti, ad eccezione di una conclusione di Baraboglia, che colpisce il palo.

La seconda frazione di gioco è, tranne brevi tratti, un monologo del Piediripa, che ha il suo primo acuto nella matcatura di Seresi, bravo ad insaccare la respinta di Bocci sulla punizione calciata da Baraboglia. La Vis Concordia Morrovalle stavolta non riesce a reagire come dovrebbe, ma la colpa non è solo degli ospiti: i padroni di casa infatti giocano un secondo tempo ad altissimi ritmi, mandando visibilmente in confusione i morrovallesi, che pure provano ad alzare i giri del motore, ma senza successo. Anzi, alcune volte si ha la sensazione che il motore giri a vuoto. E se la Vis Concordia rimane in partita fino ai minuti finali della gara, molto lo deve proprio a Bocci, autore di diversi interventi decisivi. L’estremo difensore ospite però non può nulla sul tiro libero di Baraboglia, scaturito da un fallo di mano di Ferrini. La Vis Concordia prova a salvare l’onore con Del Medico, pericoloso in un paio di occasioni, ma un’altra rete di Baraboglia, a tempo ormai scaduto, chiude definitivamente la contesa.

Fabrizio Ferretti, allenatore del Vis Concordia Morrovalle, fa un’analisi lucida a fine partita: “Nel secondo tempo abbiamo avuto un calo che non mi aspettavo, dovuto anche alla bravura degli avversari, che hanno saputo sfruttare al meglio determinate situazioni di gioco. I miei ragazzi hanno commesso l’errore di cercare la profondità troppo frettolosamente ed hanno rinunciato a giocare; contro una squadra con ottime individualità come il Piediripa poi paghi le conseguenze. Rimango comunque dell’idea che non usciamo ridimensionati dalla partita, anche se sicuramente non è una sconfitta facile da digerire, ma ci servirà da lezione. D’altronde la Serie A è cominciata da poco e ci aspetta un girone d’andata molto duro, con appena tre partite da giocare in casa, ma le nostre ambizioni di vittoria del titolo provinciale rimangono inalterate. Si prospetta una bel campionato, secondo me sarà incerto fino all’ultima gara. Il campionato regionale? Siamo alla nostra prima partecipazione e daremo certamente il massimo per ben figurare, ma ora concentriamoci sul campionato provinciale.”

Alessandro Salvucci, tecnico del Piediripa, sceglie invece di non rilasciare dichiarazioni.

E con questo è tutto! L’appuntamento si rinnova alla prossima settimana, con la cronaca della gara tra la Treiese ed il Serralta!

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments