don Michelangelo Crocco

L’ufficio per la Pastorale della famiglia e della vita della Diocesi di Macerata – Tolentino – Recanati – Cingoli – Treia ha organizzato, nella giornata di domenica 16 febbraio, il quinto appuntamento del percorso diocesano per coppie e famiglie. La proposta di questo anno è una riscoperta del sacramento del matrimonio e della relazione di coppia alla luce del capitolo IV di Amoris Laetitia, a partire dall’Inno alla carità di San Paolo. In modo particolare l’incontro che si è tenuto domenica all’Oasi Buon Pastore – luogo voluto dal vescovo Nazzareno per le famiglie e le coppie – ha avuto come tema “La carità… non si adira” ed è stato guidato da don Michelangelo Crocco, della Diocesi di Tursi-Lagonegro, responsabile della pastorale familiare della Basilicata.

Don Michelangelo ha accompagnato la riflessione servendosi di un’immagine molto efficace: ha paragonato il matrimonio a un calice di vetro, fragile e delicato. Al tempo stesso però, anche accogliente e trasparente, quasi un grembo che genera e protegge. Il calice richiama anche il donarsi di Gesù, con il suo sangue, all’umanità, proprio come gli sposi si donano reciprocamente la vita, mettendola nelle mani dell’altro/altra, pur non perdendo la propria identità di persona.

Non ci si annulla, ma si condivide, si cresce insieme; e si genera amore, perché generati dall’Amore. E se a volte il sentirci feriti ci conduce al luogo delle nostre insoddisfazioni, dove si genera ira invece di amore, allora il “calice” si può rompere, infrangersi in mille cocci. Diventa difficile rimetterli insieme, ma non impossibile, se ci affidiamo a Dio. L’invito allora è a vigilare su questo calice, quindi sulla relazione di coppia. Un impegno utile potrebbe essere quello di far durare l’ira quanto dura una giornata! Come la Bibbia ci ricorda, perdonarsi sempre prima di andare a dormire.

Il percorso diocesano continua. Il prossimo 8 marzo, tempo di Quaresima, ci sarà la possibilità di vivere un’altra intera giornata di riflessione, con inizio alle ore 9.30 e conclusione con la S. Messa alle ore 18.00. A guidare l’incontro dal titolo “La carità…non tiene conto del male ricevuto” ci sarà don Giacomo Pompei, giovane sacerdote della nostra diocesi, dedito al servizio di giovani e famiglie. Un’occasione preziosa per potersi fermare in questa speciale “Oasi”, nel quartiere di Collevario a Macerata, per meditare, gustare e trovare ristoro per l’anima. Sono invitate tutte le famiglie, soprattutto le giovani famiglie e i fidanzati della Diocesi.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments