“Un grazie speciale in questa giornata delle comunicazioni sento di esprimerlo a tutti voi giornalisti sia della carta stampata che della tv e dei network”.
Lo ha scritto mons. Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace, per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che si è svolta ieri nella solennità dell’Ascensione. “Il vostro lavoro è stato validissimo in questo tempo di lockdown. Specie aiutando i fedeli a vivere la loro esperienza di fede favorendo i contatti e la comunicazione tra i pastori della chiesa ed i fedeli”.
Mons. Oliva ha definito i mezzi di comunicazione “veri strumenti di evangelizzazione, nel mettervi a disposizione del popolo di Dio e nel favorire la preghiera, attenuando i disagi dei fedeli per la lontananza dalle celebrazioni liturgiche”.
Mons. Oliva ha sottolineato che “il vostro servizio giornaliero non è solo comunicazione fredda di notizie di ogni genere, ma azione di discernimento della vita della comunità, valutazione di quanto accade, promozione e sviluppo di una coscienza critica e ben documentata”.
“Auspico – ha proseguito il presule locrese – che possiate trovare parole intelligenti, che aiutino a leggere in profondità le vicende dell’oggi e quelle di ieri, non solo la cronaca ma anche la storia locale”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments