di M. Michela Nicolais

“È possibile ripensare il nostro sistema economico finanziario per mettere al centro l’uomo e non il denaro? La crisi degli anni scorsi che cosa ci ha insegnato? Il riferimento all’etica e alla sostenibilità nella finanza è soltanto lo slogan per un marketing efficace o un elemento di concreto cambiamento?”. Sono alcune domande al centro del convegno organizzato il 13 ottobre, a Roma (ore 11, Sala Marconi della Radio Vaticana) dal divisionale manager di Südtirol Bank, Alfonso Meomartini, in collaborazione con i media vaticani, sul tema: “A cinque anni dalla Laudato si’, investimenti etici per un mondo sostenibile”. Durante l’evento, in cui prelati ed esponenti del mondo finanziario siederanno allo stesso tavolo, per interrogarsi sul messaggio delle encicliche “Laudato si’” e “Fratelli tutti”, i partecipanti si chiederanno inoltre: “Come e quanto le aziende e gli agenti finanziari tengono conto del crescente numero di cittadini che decidono di ‘votare’ con il loro portafoglio, scegliendo chi s’impegna davvero nel costruire un sistema sostenibile, rispettoso dell’ambiente e di un’economia sociale?”. All’evento – informano i promotori – interverranno il card. Gianfranco Ravasi (presidente del Pontificio Consiglio della Cultura), padre Augusto Zampini (segretario aggiunto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale) e da esponenti del mondo della finanza.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments