Le esperienze e le buone pratiche nell’educazione 0/6 anni saranno al centro del confronto tra educatrici e insegnanti dei nidi d’infanzia e delle scuole materne dell’Ambito Territoriale Sociale n. 15 di Macerata, con il progetto QUIsSI CRESCE! sostenuto da impresa sociale con i bambini con il fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile.

Il seminario formativo che si svolgerà on line il 30 ottobre, dalle 16 alle 19, con il titolo: “0/6 nella pratica. Presentazione di esperienze e buone pratiche” è organizzato dal coordinamento dei Nidi comunali del Comune di Macerata in collaborazione con Zerosei Up e vedrà la partecipazione di formatori ed esperti che parleranno di temi legati alla delicata situazione che stiamo vivendo, di come condividere un nuovo patto educativo con le famiglie, delle relazioni di cura e distanza sociale, di come creare contesti di felicità e conoscenza per la prima infanzia, nonché della relazione educazione-natura.

Questo il programma: alle 16 Paola Toni, consulente e formatrice nel settore della comunicazione e dell’organizzazione, parlerà di “Come la scuola può comunicare in questo tempo di incertezza e come condividere con le famiglie un nuovo patto educativo”. Subito dopo Lucia Zucchi, coordinatrice pedagogica dei Nidi Cooperativa Cadiai e formatrice con approccio Montessori e Pikler,  parlerà di “Come conciliare le relazioni di cura e la distanza sociale secondo Emmi Pikler”. Il momento che stiamo vivendo, a seguito della pandemia, infatti chiede ai servizi educativi e a chi ci lavora un particolare ripensamento per potere realizzare gli obiettivi educativi che si sono costruiti e affinati nel tempo, intrecciandoli con gli attuali e inaspettati vincoli ambientali e relazionali.

Si parlerà poi de “La qualità che dobbiamo cercare per creare contesti di felicità e conoscenza per la prima infanzia” con il maestro elementare Franco Lorenzoni, fondatore della casa-laboratorio di Cenci di Amelia, un centro di sperimentazione educativa e artistica su tematiche ecologiche, interculturali e di integrazione.

Laura Malavasi, pedagogista e formatrice, tratterà infine il tema “Fuori mi annoio. Cosa rimane ancora da dire in merito alla relazione educazione e natura”. Si cercherà insieme di individuare una strada attraverso cui, nell’attuale situazione sanitaria, si possa fare del cambiamento una leva educativa. Saranno dati strumenti di lavoro operativi per gli adulti che nel “fuori” possono trovare materiali differenti per rigore e metodologia per far sì che possa allenarsi ad avere cura del proprio sguardo che più diventa preciso e fa pulizia di ciò che sta intorno più riesce a cogliere storie di ricerca, di scoperta che permettono di re-interrogare la didattica quotidiana che progettiamo.

L’incontro è riservato agli insegnanti ed educatori dell’ATS 15, che possono iscriversi inviando una mail a marzia.fratini@comune.macerata.it (tel. 0733 256473 o 3280327479).

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments