Otto giorni, dal 1° all’8 novembre, per celebrare i 130 anni di presenza significativa e continuativa dell’Opera salesiana a Macerata. Era il 4 novembre 1890 quando venne inaugurato l’Istituto intitolato a san Giuseppe, fortemente voluto dalla stesso don Bosco e realizzato dal suo successore, il beato Michele Rua. Una realtà, quella della Casa salesiana, che ha vissuto nel tempo grandi cambiamenti ed evoluzioni, dimostrandosi negli anni punto di riferimento per giovani della città.

«La complessità – si legge nel comunicato emanato per l’occasione – dovuta al momento storico che siamo chiamati a vivere rende tutto fragile e instabile. Ma noi non vogliamo arrenderci! È per questo che, con un numero di posti contingentato e nel rispetto delle norme di sicurezza, ci prepariamo a incontrarci: per stare nel cuore della città da cittadini responsabili, senza perdere la preziosità irrinunciabile della comunione e della condivisione».

Le manifestazioni previste e organizzate negli ultimi mesi per l’importante anniversario hanno subito non poche variazioni ma rimane denso il cartellone di eventi organizzato dalla comunità salesiana maceratese. La tradizionale castagnata del 31 ottobre che solitamente coinvolgeva tutti i ragazzi dell’Oratorio ed era seguita dalla visita al cimitero cittadino verrà svolta in rappresentanza dalla comunità Salesiana e i giovani di Casa Pinardi in rappresentanza di tutti; lo stesso vale per il pellegrinaggio a piedi fino al Santuario di Loreto per l’affidamento del nuovo anno pastorale previsto per il 1° novembre.

Al centro di questi eventi, il 4 novembre, giorno della ricorrenza, la comunità si radunerà attorno alla celebrazione Eucaristica alle ore 19 nel Tempio don Bosco, presieduta dal vescovo Nazzareno Marconi e concelebrata dalla comunità Salesiana e trasmessa in diretta YouTube sul canale “salesiani macerata”. Seguirà alle 21.15, sempre sul canale youtube, un dibattito appassionato che vedrà coinvolte alcune interessanti personalità: storie di vite passate nei cortili e nelle stanze dell’Oratorio, vissuta prima da ragazzi, poi da giovani e, oggi, da costruttori di una società che ambisce alla Bellezza della vita di tutti e di ognuno. Massimo Giulianelli (Direttore Commerciale LUBE Cucine), Simone Riccioni (Attore e Regista), Rebecca Marconi (già presidente del Consiglio degli Studenti UNIMC) e Alessandro Bini (Consigliere Comunale della città di Macerata) dialogheranno con don Francesco Paolo Galante (neo-direttore della nostra comunità) provando a sognare modalità e contenuti di una casa che cerca di essere un’autentica casa futura.

All’interno della serata verrà lanciato anche il nuovo logo della Casa Salesiana, opera del designer Riccardo Gironella, e sarà reso pubblico online il nuovo sito web realizzato dal programmatore informatico Roberto Rossi.

Prenderanno parte agli eventi tra gli altri anche il vescovo di Macerata mons. Nazzareno Marconi, il sindaco Sandro Parcaroli ed altre autorità civili e religiose per condividere, ancora una volta, la passione per i giovani, presente e futuro di una umanità alla ricerca di forme autentiche e audaci del vivere comune.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments