Successo per l’edizione “Young“ delle giornate FAI di autunno a Macerata

Tanti i volti dell’ultima edizione delle Giornate FAI d’Autunno (GFA), gestita con successo dal nascente gruppo FAI giovani della Delegazione FAI di Macerata con il supporto sanitario della Croce Rossa MC. Giornate intense nonostante la pandemia, che nella sede di Medicina legale dell’Ateneo Unimc, aperta al pubblico 17, 18, 24 e 25 ottobre 2020, hanno visto una grande affluenza di pubblico fermo nel non rinunciare a viversi una delle più belle e significative giornate di turismo culturale dell’anno. I giovani hanno affiancato con passione ed entusiasmo i volontari più esperti della Delegazione FAI locale che da anni da vita agli appuntamenti nazionali del FAI nella provincia di Macerata mettendosi alla prova con uno dei momenti più esaltanti e impegnativi dell’agenda nazionale del Fondo Ambiente italiano. Vista la delicatezza dell’apertura, da gestire secondo i protocolli COVID, e dati gli accordi stretti dalla Fondazione del Fondo Ambiente con la Croce Rossa italiana proprio al fine di tutelare al massimo i visitatori delle GFA, la Delegazione ha chiesto la collaborazione dell’unità locale della Croce rossa nel gestire gli immancabili preliminari controlli per far accedere i visitatori.

La presidente del FAI Macerata, Maria Paola Scialdone, e la Presidente della Croce Rossa di Macerata Rosaria Ruiti del Balzo, hanno sottolineato con viva soddisfazione l’importanza di creare sinergie fra realtà che si impegnano a titolo gratuito per il bene della comunità nella convinzione che occasioni come questa moltiplichino energie e attivino processi virtuosi.

Il gruppo del nascente FAI giovani è costituito prevalentemente da studenti dell’Ateneo maceratese che si sono sentiti particolarmente a proprio agio ad aprire a un pubblico di non addetti ai lavori uno dei tesori culturali del loro Ateneo. Di seguito le loro dichiarazioni e i loro profili.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments