Rapporto Censis: Treu (Cnel), “c’è troppa incertezza, occorrono massima chiarezza e trasparenza delle scelte per superare il disorientamento”

“Il rapporto Censis traccia, come sempre, un quadro lucido della situazione italiana. Mai come in questo periodo, una simile analisi ampiamente documentata è necessaria per aumentare la consapevolezza dei dati più importanti e delle sfide che ci troviamo ad affrontare”. Così il presidente del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro, Tiziano Treu, nel corso della presentazione del 54ª Rapporto Censis svoltasi al Cnel.
“Non vorremmo che si sottovalutasse la capacità di reazione e di recupero del Paese”, ha ammonito Treu, secondo cui “nello stesso tempo in cui si sottolinea la necessità di un’azione nuova e sistematica della mano pubblica, si dice che serve anche un progetto collettivo che la accompagni e sostenga. Questa azione collettiva è fondamentale”. “È importante che il Paese sia capace spontaneamente di reagire ma non basta. Il pubblico e le parti sociali devono contribuire a rilanciare una crescita sostenuta e sostenibile”, ha aggiunto.
“Proprio perché c’è questa grande incertezza, con provvedimenti che si susseguono, occorrono massima chiarezza e trasparenza delle scelte. Noi invece registriamo poca chiarezza”, ha denunciato il presidente del Cnel. “In un momento come questo, incerto, con persone disorientate, con un calo di fiducia preoccupante, solo la chiarezza e la trasparenza e una comunicazione ampia e responsabile possono aiutare a superare il disorientamento e quelle venature di pessimismo che accompagnano questi eventi”, ha concluso Treu.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments