Papa in Iraq: incontro autorità, visita “a lungo attesa e desiderata”. “Dio ci conceda di camminare insieme”

Una visita apostolica “a lungo attesa e desiderata”. Sono le prime parole del Papa nel suo primo discorso a Baghdad, rivolto alle autorità, alla società civile e al Corpo diplomatico. Il primo sentimento espresso da Francesco, primo Papa della storia a recarsi in Iraq, è la gratitudine per “poter venire in questa terra, culla della civiltà strettamente legata, attraverso il patriarca Abramo e numerosi profeti, alla storia della salvezza e alle grandi tradizioni religiose dell’ebraismo, del cristianesimo e dell’Islam”. Subito dopo, il saluto affettuoso alla comunità cattolica: “Vengo come pellegrino per incoraggiarli nella loro testimonianza di fede, speranza e carità in mezzo alla società irachena”. “Saluto anche i membri delle altre Chiese e Comunità ecclesiali cristiane, gli aderenti all’Islam e i rappresentanti di altre tradizioni religiose”, ha proseguito il Papa: “Dio ci conceda di camminare insieme, come fratelli e sorelle – l’auspicio coerente con il motto del suo 33° viaggio apostolico – nella forte convinzione che i veri insegnamenti delle religioni invitano a restare ancorati ai valori della pace, della reciproca conoscenza, della fratellanza umana e della convivenza comune”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments