Dall’io al noi, un libro per genitori e i bambini di domani con la prefazione di Liliana Segre

Cambiare il mondo partendo dal cuore dei bambini e accompagnarli a fare i primi passi nell’educazione civica è la grande missione che si prefigge questo volume, missione sostenuta e condivisa dalla senatrice e dagli autori del volume

La Costituzione è – secondo Liliana Segre – “quell’esercizio di grazia e cortesia civile che ci fa tenere la barra dritta anche nelle notti senza luna. Stimolare, allenare, perfezionare, elevare a potenza ennesima il senso civico dei bambini – continua Segre – è una misura preventiva, un vaccino universale contro l’indifferenza.” Così la senatrice a vita, con il suo straordinario impegno per i diritti umani, scrive nella prefazione del nuovo libro “Dall’Io al noi – il cuore dei bambini cambierà il mondo”, della collana di successo QUID+ (Gribaudo) che da martedì 30 marzo uscirà in edicola con Il Sole 24 Ore.

Cambiare il mondo partendo dal cuore dei bambini e accompagnarli a fare i primi passi nell’educazione civica è la grande missione che si prefigge questo volume, missione sostenuta e condivisa dalla senatrice e dagli autori del volume. I bambini sono il futuro della nostra società, sono i cittadini di domani. Quando cresceranno avranno bisogno di un bagaglio di competenze, sentimenti e valori per muoversi responsabilmente in un panorama sempre più complesso e globale.

Come sappiamo, anche per esperienza diretta, i più piccoli sono focalizzati su loro stessi: “io” e “mio” sono le parole che usano più spesso. Eppure, dal giorno della nascita, iniziano a confrontarsi con l’altro, prima all’interno del nucleo famigliare, poi in un gruppo come la classe e, successivamente, con un numero sempre maggiore di persone, fino a diventare parte attiva della società, cioè parte di un “noi”. Quali sono le tappe fondamentali di questo percorso? Come possiamo stimolare in loro, oltre che il rispetto per le regole, un sentimento positivo verso i valori del vivere in comunità? Com’è possibile parlare di un argomento così apparentemente complesso come l’educazione civica a bambini ancora così piccoli?

Semplice. Prima di tutto, attraverso le fiabe. “Le fiabe – spiega Barbara Franco, autrice e ideatrice della collana QUID+ –insegnano i valori della bontà d’animo, della gentilezza, del rispetto per l’altro, e ancora, dell’andare oltre alle apparenze, della capacità di superare le situazioni difficili e di avere tanta forza di volontà”. La parte dedicata ai bambini è composta da cinque fiabe classiche illustrate, da leggere insieme: le fiabe sono un importante punto di riferimento nello sviluppo emotivo del bambino e dei suoi valori morali, perché gli permettono di entrare in contatto con l’altro e di immedesimarsi con lui. Attraverso le fiabe i più piccoli possono iniziare a conoscere e comprendere quei valori universali sempre attuali che li accompagneranno per tutta la vita. A mano a mano che i bambini agiranno nel mondo, sia quello fantastico attraverso le fiabe, sia quello reale attraverso l’esperienza, sorgeranno spontaneamente in loro domande su ciò che è giusto e sbagliato, sul perché le persone si comportano in un determinato modo.

È nostro compito essere attenti a questa naturale curiosità e utilizzarla come strumento per seminare in loro sentimenti di empatia e responsabilità. E qui entra in scena il secondo strumento che il libro mette a disposizione, ovvero un vero e proprio vademecum-guida per noi adulti, per aiutare i genitori a prendere consapevolezza del concetto di morale e di come questo si sviluppi nel bambino, partendo dagli studi dello psicologo statunitense Lawrence Kohlberg e arrivando fino alle moderne neuroscienze. Si evidenzia inoltre l’importanza cruciale delle emozioni e come l’intelligenza emotiva e l’empatia aiutino in modo determinante il processo di maturazione e di consapevolezza sulla complessità del mondo e delle sue regole.

Nel nostro ruolo di genitori, possiamo aiutare i bambini a maturare interiormente un’attenzione, una spinta, un interesse reali e profondi verso gli altri, verso la collaborazione e la solidarietà, il rispetto per il prossimo, per l’ambiente e la natura, per la propria salute e per quella della collettività. Tutto questo, nel tempo, può aiutarli a sviluppare un profondo senso civico e porre le basi per lo sviluppo di valori più complessi legati alla società e al mondo in cui vivranno.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments