Treia: riqualifica il patrimonio di edilizia residenziale pubblica

Il Decreto “Rilancio” n. 34/2020 convertito in Legge n. 77/2020, prevede agevolazioni fiscali, per il patrimonio edilizio esistente, anche con riferimento agli immobili destinati a case popolari, relativamente a tre grandi aree di intervento: efficientamento energetico degli edifici, diminuzione del rischio sismico e recupero del patrimonio edilizio esistente.
La novità introdotta dal D.L. 34/2020 è che, anche gli immobili di proprietà pubblica, gestiti dagli enti per l’edilizia residenziale pubblica, possono accedere ai benefici del “Superbonus 110%”.
Per questo motivo, l’ERAP Marche, considerata la notevole consistenza del patrimonio edilizio, gestito e presente anche in questo Comune, ha avviato una ricerca pubblica di operatori economici interessati alla presentazione di proposte di partenariato pubblico/privato (PPP), in qualità di proponente, relative alla realizzazione di riqualificazione degli edifici del patrimonio dell’ente e del patrimonio immobiliare di proprietà dei Comuni gestito dall’ente stesso, avvalendosi, appunto, delle agevolazioni economiche di cui alla Legge 17 luglio 2020 n.77.
In riferimento ai fabbricati, di proprietà dell’ERAP Marche, presenti nel Comune di Treia, sono stati inseriti nella suddetta procedura:
Via Altobelli n. 25, per un totale complessivo di 5 alloggi;
Via dei Mille n. 30, per un totale complessivo di 3 alloggi;
Via Cavour n. 26, per un totale complessivo di 3 alloggi;
Via del Seminario n. 4, per un totale complessivo di 2 alloggi;
Via XX Settembre n. 85 – Via Strade basse n. 4/A, per un totale complessivo di 2 alloggi;
Via XX Settembre nn. 10-12 – Via Ospedale Vecchio n. 7, per un totale complessivo di 3 alloggi;
Via G.B. Pergolesi nn. 1-3, per un totale complessivo di 8 alloggi;
Via Campetti nn. 4-8, per un totale complessivo di 8 alloggi.
L’Amministrazione Comunale plaude all’iniziativa dell’ERAP Marche che rappresenta, sicuramente, un’ottima occasione per la riqualificazione per patrimonio edilizio che, inevitabilmente, mostra i segni del tempo e che, inoltre, mira ad aiutare ulteriormente le famiglie residenti con i notevoli risparmi, relativi soprattutto ai consumi di energia elettrica e ai costi di riscaldamento.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments