“Gli ecomusei sono Paesaggio”: due ecomusei del maceratese protagonisti della rassegna nazionale

Partirà lunedì 21 giugno la Settimana del Paesaggio, il primo evento previsto all’interno della rassegna nazionale Gli Ecomusei sono paesaggio, organizzata dalla EMI – Rete degli Ecomusei Italiani in collaborazione con la Rete Ecomusei del Piemonte.
L’evento, di portata nazionale, ha fra i protagonisti anche due Ecomusei della provincia di Macerata, l’ Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana rappresentato dall’architetto Anna Paola Conti e l’ Ecomuseo dei Vissuti e dei Saperi dei Monti Sibillini con il suo presidente architetto Antonello Andreani, che saranno attori dell’evento online previsto per la mattina del 22 giugno (Tavolo “Paesaggio è benessere” per il secondo ecomuseo) e 23 giugno, sempre la mattina (Tavolo “Paesaggio è resilienza” per entrambi gli ecomusei).
La rassegna ricca e articolata, proseguirà con una serie di eventi a cura dalle reti regionali dal titolo Il paesaggio visto dagli ecomusei (28 giugno – 30 settembre) e si concluderà in autunno con tre importanti tavole rotonde dedicate al ruolo degli ecomusei rispetto alla crisi climatica, alla Convenzione Europea del Paesaggio ed al Sistema Museale Nazionale.
La Settimana del Paesaggio vedrà la partecipazione di più di trenta ecomusei e soggetti diversi che operano per la cura del paesaggio. Si cercherà di sviluppare una riflessione sulla necessità di mettere a punto nuovi modelli di sviluppo locale basati su pratiche di sostenibilità ambientale e paesaggistica in grado di promuovere nuovi modelli di economie locali auto-sostenibili.
Sette tavoli tematici alla presenza di personalità del modo della ricerca, delle istituzioni e del terzo settore, permetteranno di approfondire le diverse declinazioni che può assumere il paesaggio per le comunità che lo hanno prodotto e di dialogare sugli effetti possibili dettati dalle condizioni post- pandemiche, guardando con particolare attenzione all’attuazione del PNRR.
Nell’ambito dei singoli tavoli tematici, saranno presentati alcuni dei 50 video raccolti come testimonianza delle ‘’buone pratiche’ sul paesaggio sviluppate nel nostro Paese dalle Alpi al Mediterraneo, che evidenziano il ruolo sempre più attivo delle comunità nelle decisioni degli enti locali e territoriali, rispetto al tema delle filiere corte, dell’economia circolare, della difesa delle diversità, della resilienza all’abbandono delle campagne, della partecipazione attiva, della ricerca del benessere basata su azioni concrete di uno sviluppo locale sostenibile.
Una settimana quindi per tornare a parlare di paesaggio come bene comune e per tracciare un primo resoconto dei risultati a 50 anni dalla nascita del concetto di ecomuseo.
La Settimana del Paesaggio potrà essere seguita in streaming sul canale facebook: https://www.facebook.com/Ecomuseiitaliani

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments