Un laboratorio per imparare l’arte della pasticceria

Il corso è promosso e organizzato dal Comune di Treia, in collaborazione con Cooperativa Sociale “Di Bolina” e “Le Delizie del Forno”

Avviato il “Laboratorio gratuito Arti e Mestieri di pasticceria di base” promosso e organizzato dal Comune di Treia, in collaborazione con Cooperativa Sociale “Di Bolina” e “Le Delizie del Forno”. Lo scopo è offrire, oltre che una proposta educativa ricreativa, anche un’opportunità formativa a chi non ha un’occupazione, con priorità d’accesso per i giovani residenti nel Comune di Treia.

Il progetto trae impulso dal grande successo della precedente edizione, “Laboratorio Arti e Mestieri di Panificazione e Pizzeria”, che ha inteso offrire una formazione teorico-pratica sulle principali materie prime e sulle tecniche di lavorazione di pizza e pane. L’Amministrazione comunale ha voluto dare seguito alle molte richieste dei giovani partecipanti al primo corso e di altri, giovani e meno giovani, interessati a questa iniziativa formativa. Mentre il precedente progetto prevedeva un cofinanziamento della Regione Marche, quello in questione è stato interamente finanziato dal Comune di Treia.

avvio corso pasticcere 3In un momento storico dove la mancanza di lavoro è una vera emergenza – seppure i dati Istat del novembre 2015 attestino una diminuzione della disoccupazione, in particolare di quella giovanile – la proposta offre uno strumento valido da spendere per inserirsi nel mondo del lavoro. Il corso permetterà, infatti, di conseguire l’attestato Haccp, quale strumento spendibile sin da subito e atto ad agevolare il loro ingresso o reinserimento nel mondo del lavoro, prerequisito fondamentale per accedere al settore alimentare (vedi addetti alla produzione, preparazione e alla somministrazione di alimenti e bevande).

Anche per questo corso è prevista l’articolazione del Laboratorio in due fasi. I contenuti della prima parte teorica, con la docenza della dottoressa Caterina Severini, riguarderanno: i rischi e i pericoli alimentari: chimici, fisici, microbiologici e tecniche di prevenzione; i metodi di autocontrollo e i principi del sistema Haccp, gli obblighi e le responsabilità dell’industria alimentare; le tecniche di conservazione degli alimenti, gli approvvigionamenti delle materie prime, la pulizia e la sanificazione dei locali e delle attrezzature, l’igiene personale, i metodi e le tecniche di individuazione e controllo dei rischi specifici nelle principali fasi del processo produttivo delle singole tipologie di attività.

avvio corso pasticcere 2Il percorso formativo teorico, le cui caratteristiche sono specificatamente normate a livello nazionale/regionale, prepara all’esercizio di una specifica attività lavorativa anch’essa disciplinata per legge nel settore delle industrie alimentari e delle bevande. Questo primo step si propone di rendere gli allievi in grado di saper manipolare in modo corretto i cibi, conoscere la normativa italiana e comunitaria in materia di preparazioni alimentari, conservare correttamente gli alimenti, conoscere i comportamenti di igiene personale ed i metodi e le tecniche per controllare i rischi nelle fasi dei processi produttivi.

La seconda parte pratica, che inizierà nel mese di Aprile, sarà gestita dagli artigiani del dolce delle “Delizie del Forno”, si incentrerà sull’approfondimento delle materie prime necessarie alla produzione di prodotti di pasticceria di base, l’acquisizione delle principali tecniche di lavorazione – quali impasto, lievitazione e cottura – e si articolerà in laboratori pratici. Dato l’alto numero degli iscritti, gli allievi verranno divisi in tre gruppi, per dar modo a tutti di poter meglio apprendere le tecniche specifiche di lavorazione degli impasti principali della pasticceria di base.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione, dietro frequenza di almeno il 75% delle ore totali. Il corso terminerà il 27 aprile, con una giornata conclusiva presso il centro diurno gestito da Di Bolina, dove si festeggerà la chiusura del corso insieme ai ragazzi ospiti del centro socio educativo e si potranno apprezzare i prodotti realizzati dagli allievi del laboratorio pratico di pasticceria di base. Alla giornata di avvio del corso, presenti anche il sindaco, Franco Capponi, e l’assessore alle Politiche Giovanili, Alessia Savi, per sottolineare ai giovani allievi del corso l’importanza dell’occasione fornita e invitarli a cogliere l’opportunità offerta quale possibilità di confronto con altri giovani, oltre che stimolo per una crescita personale e formativa e, perché no, per sviluppare idee imprenditoriali per introdursi nel mondo del lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments