Adulti e bambini in attesa per la “Colazione di Pasqua”

L’evento si terrà domenica 27 marzo, dalle ore 8, in piazza della Libertà

Il Comune di Tolentino, la Pro Loco e il Circolo “Don Sturzo”, in collaborazione con il Bar Zazzaretta, promuovono una iniziativa per far conoscere ai più giovani e ai turisti la tradizionale “Colazione di Pasqua” (vedi anche il blog della Regione: #destinazionemarche). L’evento si terrà domenica 27 marzo, dalle ore 8, in piazza della Libertà. Ai bambini che parteciperanno saranno messe a disposizione tante uova da decorare e che una volta disegnate potranno essere portate a casa. I fondi raccolti saranno devoluti in beneficenza alla casa famiglia “Papa Giovanni XXIII” di Tolentino. L’occasione sarà utile anche per scambiarsi gli auguri di buona Pasqua.

Il ciauscolo marchigiano
Il ciauscolo marchigiano

A Tolentino, come del resto in tutto il Maceratese e nelle Marche, esiste questa antichissima tradizione che prevede festeggiare la Santa Pasqua, sin dalla colazione. Infatti, questa antica usanza vuole sottolineare, dal punto di vista religioso, la fine della Quaresima e del digiuno e la celebrazione del ritorno alla vita, con una grande voglia di festeggiare la Resurrezione. A tal scopo, all’interno delle case si usa fare una ricchissima colazione, composta da salumi (immancabili il ciauscolo e il lardellato), pane casareccio, uova (quelle benedette dal parroco durante la benedizione delle case), frittata con coratella o con la mentuccia, pizza di formaggio e coratella d’agnello, vino e ciambelle.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments