C’è chi è ancora studente, chi invece già lavora, tutti però hanno alle spalle un’esperienza da ambasciatori alle Nazioni Unite. “Primi passi in diplomazia” è l’evento che venerdì 29 settembre, alle 17.30 al teatro Lauro Rossi, celebra gli oltre duecento ragazzi del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” che dal 2007 ad oggi sono partiti alla volta del Palazzo di Vetro in veste di “delegates”. A loro e agli studenti-ambasciatori del futuro è dedicato l’appuntamento di venerdì, arricchito dalla prestigiosa presenza degli ambasciatori Jolanda Brunetti ed Enrico De Maio, e del maceratese Andrea Angeli, impegnato da oltre venti anni con le Nazioni Unite.

Non una “General Assembly”– sebbene non mancherà il “formal dress”- , ma una festa, con cui il Liceo Scientifico Galilei di Macerata intende celebrare il suo decimo anno di partecipazione al Model United Nations di New York (Mun), la simulazione dei lavori delle Commissioni dell’Onu che ogni anno coinvolge 4000 studenti da tutto il mondo in veste di delegati dei 193 Stati membri.

Un impegno decennale, portato avanti dalle insegnanti Rita Santarelli e Chiaretta Capodaglio, che ha fatto premiare l’istituto scolastico maceratese. Il “Galileo Galilei” può infatti vantare di essere l’unica scuola italiana riconosciuta dall’IMUNA, agenzia organizzatrice della simulazione Mun, come ente formatore per la preparazione degli studenti delegates, senza l’obbligo di doversi avvalere di alcuna agenzia diplomatica come invece devono fare tutte le altre scuole superiori d’Italia.

Un importante riconoscimento, un’investitura, per il Liceo Scientifico che dal 2007 partecipa alla simulazione con i migliori studenti che si sono distinti per la media più alta dei voti e per un’ottima conoscenza della lingua inglese.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments