Macerata: consegnato a Nitu il diario della Polizia per non vedenti

L'idea nasce dalla sensibilità del Questore Giancarlo Pallini che, consegnando il diario della Polizia a tremila alunni della città, ha voluto includere la bambina non vedente creandone uno appositamente per lei

E’ il primo in Italia, un diario in Braille della Polizia di Stato creato appositamente per Nitu, una bimba non vedente, della 4ª A della scuola “Fratelli Cervi” di Macerata. Oggi la consegna in classe direttamente dalle mani del Questore Giancarlo Pallini, alla presenza della dirigente Rita Emiliozzi, dei genitori Riccardo e Daniela, di Christopher Damm e Mariangela Barlotti (Unione italiana Cechi Macerata) che hanno materialmente realizzato il diario nel linguaggio braille.

“La pubblicazione è stata adattata alle esigenze della bambina – spiega Christoper Uic Macerata – rendendo accessibile il testo, le illustrazioni, aggiungendo dei particolari per indicare il giorno e distinguere i compleanni. È rosa, è più grande degli altri e per noi rappresenta una sfida vinta.

Insieme si può – ha sottolineato la Dirigente della Scuola Fratelli Cervi Rita Emiliozzi- che aggiunge al motto della Polizia Insieme in sicurezza, l’importanza di aver fatto squadra in un progetto educativo che ha unito più persone e Istituzioni”.

L’idea nasce dalla sensibilità del Questore di Macerata Giancarlo Pallini che, consegnando il Diario della Polizia a tremila alunni della città, ha voluto includere anche Nitu Venturini, creando un’agenda per non vedenti in collaborazione con l’Uic, Unione Italiana Cechi.

L’iniziativa “Il Mio Diario” del Dipartimento della polizia di Stato in collaborazione con il Miur è rivolta agli alunni delle scuole primarie. Tra le province interessate dal progetto anche quella di Macerata dove la Questura, prima dell’inizio dell’anno scolastico ha distribuito circa 3mila diari realizzati in modo da configurarsi come strumento di riflessione e conseguente educazione alla legalità, al senso civico, del rispetto delle regole e del prossimo e di contrasto del fenomeno del bullismo. La pubblicazione tratta vari temi legati alla polizia, all’ambiente allo sport.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments