Ad Oakland cosa è successo? Per motivi terapeutici c’è stato un intervento su DNA di un paziente. Si è entrati cosi’ pienamente nell’epoca dell’ingegneria genetica. Quali sono i rischi connessi a queste nuove possibilità? Si possono calcolare? Sono tecniche capaci di creare uomini e donne “a la carte”?

IL quotidiano “La Stampa” oggi ci propone su queste problematiche una intervista a firma di Francesco Semprini, con il professor Mauro Ferrari, luminare della medicina specialistica e presidente del Houston Methodist Research Institute.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments