È iniziato il laboratorio di ortoterapia per i ragazzi e ragazze del centro diurno per disabili “Il Ciclamino” di Corridonia. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra la cooperativa Pars onlus, l’amministrazione comunale di Corridonia e Sloow food. Il progetto coinvolge il gruppo di ragazzi e ragazze del centro, le loro famiglie, i volontari e gli amici del centro. Coltivare un’orto significa imparare a prendersi cura di un altro organismo e implica un’assunzione di responsabilità, con conseguente aumento di fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, lavorando e aiutandosi l’un l’altro.

«L’orticoltura come lavoro di gruppo sviluppa un senso di appartenenza e favorisce la socializzazione e la convivenza – spiega la responsabile del centro Laura Marconi -. Abbiamo realizzato tre incontri teorici con giochi lavorando a livello sensoriale con i nostri ragazzi seguiti da due esperti di Slow food e con lo psicologo, Alberto Feretti. Si sono molto divertiti. Sono stati partecipi, interessati, anche molto bravi nel riconoscere le varie tipologie di erbe, di pane o di frutta, attraverso il tatto, l’olfatto e l’udito».

I ragazzi hanno identificato 18 diverse piante e poi hanno imparato i loro nomi in latino e in dialetto. Probabilmente seguirà un altro incontro per realizzare una passeggiata vicino al centro e permettere ai ragazzi di raccogliere con la guida di un’esperto delle piante. Feretti ci ha regalato alcuni semi di legumi (lenticchia, ceci neri, fagioli) da far germogliare. «Il progetto proseguirà con una parte pratica – continua Laura Marconi – il Comune ci preparerà il terreno che abbiamo individuato accanto al centro, con la supervisione di un cuoco bio di Corridonia, e la partecipazione delle famiglie, prepareremo l’orto che dovrà essere curato e annaffiato quotidianamente. Pianteremo inizialmente gli odori più comuni in cucina: rosmarino, maggiorana, basilico, menta, erbe aromatiche. Dopo l’estate, faremo la piantumazione di verdura e frutta. Vuole essere un progetto continuativo per i nostri ragazzi».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments