Le serate dedicate all’opera svolte nei giorni scorsi a Macerata hanno riscosso un ottimo successo, registrando per due serate consecutive il tutto esaurito al Teatro Lauro Rossi.

Le file di persone che pazientemente hanno atteso il loro turno per entrare e assistere allo spettacolo di Francesco Micheli, è solo un sintomo dell’attesa sempre crescente per il Macerata Opera Festival di quest’estate. Il progetto Incontra l’opera, aperto alla cittadinanza, si è chiuso tra gli applausi e un successo oltre alle attese, basti pensare che le prenotazioni per le serate sono state chiuse tre giorni prima dell’evento per esaurimento posti. Ma questo non ha scoraggiato alcuni cittadini che sono arrivati lo stesso in teatro, inserendosi in una lista di attesa che nei due giorni di programmazione è stata smaltita.

C’è voglia di opera a Macerata, c’è attesa per la stagione lirica. Il direttore artistico del Macerata Opera Festival ha catturato gli spettatori come sa sapientemente fare, coinvolgendoli nel racconto delle tre opere in cartellone – Otello, Norma e Il trovatore – tra le storie dei protagonisti.

La serata ha affascinato tutti, coinvolti da video, spezzoni di film e intermezzi musicali dal vivo con il soprano So Eun Jeon e la pianista Cesarina Compagnoni, che hanno arricchito lo spettacolo.

La grande affluenza di persone è grazie anche alla collaborazione degli Ordini degli Avvocati, dei Dottori Commercialisti, dei Consulenti del Lavoro e del Collegio dei Geometri e delle associazioni di categoria CNA, Coldiretti e Confartigianato.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments